PAROLE CHIAVE

Incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio o dell’unità immobiliare

A.P.E.

Attestato di prestazione energetica (A.P.E.), di cui all’articolo 6 del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, prima e dopo l’intervento

ACCUMULO

Installazione contestuale o successiva di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati.

ASSEVERAZIONE

I tecnici abilitati asseverano il rispetto dei requisiti previsti dai decreti di cui al comma 3-ter dell’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, e la corrispondente congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.

BENEFICIARI

9. Le disposizioni contenute nei commi da 1 a 8 si applicano agli interventi effettuati.

I materiali isolanti utilizzati devono rispettare i criteri ambientali minimi di cui al decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare 11 ottobre 2017, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 259 del 6 novembre 2017.

CESSIONE CREDITO

In caso di cessione del corrispondente credito.

COLLABENTI

Unità censita al Catasto Fabbricati nella categoria catastale F/2 (“unità collabenti”).

COLONNINE

Installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici, la detrazione di cui all’articolo 16-ter del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90.

COMPUTO

Procedura all. A, punto 13 – DM 06/08/2020.

COMUNITÀ ENERGETICHE

L’esercizio di impianti fino a 200 kW da parte di comunità energetiche rinnovabili costituite in forma di enti non commerciali o da parte di condomìni che aderiscono alle configurazioni di cui all’articolo 42-bis del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 2020, n. 8, non costituisce svolgimento di attività commerciale abituale.

CONDOMÌNI

  1. Le disposizioni contenute nei commi da 1 a 8 si applicano agli interventi effettuati:
  2. a) dai condomìni e dalle persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione, con riferimento agli interventi su edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche;

CONFORMITÀ URBANISTICA

Stato legittimo degli immobili plurifamiliari, di cui all’articolo 9-bis del testo unico di cui al DPR n. 380/2001, e i relativi accertamenti dello sportello unico per l’edilizia.

COPERTURE

Isolamento termico delle superfici opache orizzontali ed inclinate.

CUMULABILITA’

In considerazione della possibile sovrapposizione degli ambiti oggettivi previsti dalle normative di incentivazione fiscale, il contribuente potrà avvalersi, per le medesime spese, di una sola delle agevolazioni o in alcuni casi possono essere cumulabili.

DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE

Interventi di demolizione e ricostruzione di cui all’articolo 3, comma 1, lettera d), del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380.

DETRAZIONE SPETTANTE

Detrazione spettante e massimali di spesa: importi, limiti e vincoli.

DUE CLASSI

Miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio o delle unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari le quali siano funzionalmente indipendenti.

FOTOVOLTAICO

Impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica su edifici ai sensi dell’articolo 1, comma 1, lettere a), b) , c) e d) ,del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412.

IMPIANTI

Impianti di climatizzazione invernale esistenti.

INDIPENDENTE AUTONOMO

Unità immobiliare situata all’interno di edifici plurifamiliari che sia funzionalmente indipendente e disponga di uno o più accessi autonomi dall’esterno.

In edilizia l’aliquota ordinaria dell’Iva è del 22%, ma talvolta possono essere applicate anche due aliquote agevolate al 4 e al 10 per cento.

LIMITI DI SPESA

Descrizione da inserire a cura della commissione

OPERE ACCESSORIE

Spese relative alle opere provvisionali e accessorie.

PARTI COMUNI

Interventi sulle parti comuni degli edifici.

POLIZZA

Stipulano una polizza di assicurazione della responsabilità civile, con massimale adeguato al numero delle attestazioni o asseverazioni rilasciate e agli importi degli interventi oggetto delle predette attestazioni o asseverazioni e, comunque, non inferiore a 500.000 euro.

SISMICO

Interventi di cui ai commi da 1-bis a 1-septies dell’articolo 16 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90.

SPESE AMMISSIBILI

Quali spese possono rientrare o non sono ammissibili ai fini dell’inserimento nel computo metrico da allegare all’Asseverazione.

SUPERFICI OPACHE

Isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali.

TRAINANTI

Il Superbonus spetta a fronte del sostenimento delle spese relative a taluni specifici interventi finalizzati alla riqualificazione energetica e alla adozione di misure antisismiche degli edifici (interventi “trainanti”).

TRAINATI

Ulteriori interventi, realizzati congiuntamente ai primi (interventi “trainati”).

VINCOLI

Almeno uno dei vincoli previsti dal codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, o gli interventi di cui al citato comma 1 siano vietati da regolamenti edilizi, urbanistici e ambientali.

VISTO CONFORMITÀ

Visto di conformità dei dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d’imposta per gli interventi.